Digitalisierte Archivalien zur Politischen Kultur Italiens

Nel 2003 il Senato della Repubblica ha promosso il progetto Archivi on-line che ha l’obiettivo di creare un archivio unico virtuale del patrimonio documentale di personalità politiche, partiti e gruppi parlamentari.

Insieme con l’Archivio centrale dello Stato, undici Istituti e Fondazioni hanno aderito al progetto aperto anche ai privati che posseggano archivi di partiti e di personalità politiche.

Rilevante è la sinergia realizzata tra l’Istituzione ed i privati al fine di offrire alla comunità degli studiosi l’efficace integrazione delle fonti per la storia politica e istituzionale e percorsi di ricerca trasversali su diversi Fondi, con un unico motore di ricerca.

Caratteristica innovativa che contribuisce a rendere unico il progetto è la disponibilità in linea non solo degli inventari ma anche dei documenti, riprodotti in formato digitale. Sono attualmente disponibili circa 350.000 documenti che saranno 1.000.000 entro la primavera del 2006; si tratta prevalentemente di corrispondenza, interviste, discorsi.

È questo un contributo al più ampio ventaglio di iniziative del Senato, volte ad attribuire all’Istituzione, attraverso il suo Archivio storico, il ruolo di ente promotore della tutela e della valorizzazione delle fonti documentarie per la storia politica del Paese.

Archivi on-line è consultabile esclusivamente sul sito

http://www.archivionline.senato.it

Oder ums mit den Worten meiner Quelle zu sagen:

http://archivistica.blogspot.com/2007/07/archivi-on-line.html

Este proyecto del Senado italiano ha conseguido poner online 500 mil documentos digitalizados. Iniciado en 2003, su objetivo es crear un archivo virtual del patrimonio documental de políticos, partidos y grupos parlamentarios. Con la finalización de los trabajos de organización y digitalización de los fondos Giacomo Mancini y Bettino Craxi, se ha finalizado la primera fase del proyecto.

Man kann z.B. in den Tagebüchern von Aldo Moro 1953 blättern.


Ein Gedanke zu „Digitalisierte Archivalien zur Politischen Kultur Italiens

Schreibe einen Kommentar

Deine E-Mail-Adresse wird nicht veröffentlicht. Erforderliche Felder sind mit * markiert.